Certificazioni linguistiche

 

Perché studiare cinese?

Lo studio del cinese supera quello dell’inglese. È quello che sta accadendo nel sistema scolastico francese, tedesco, spagnolo, portoghese e anche polacco. Perché? Il cinese sta diventando una lingua veicolare della cultura, dell’ingegneria e della scienza. Lo dimostra il fatto che in Germania la prima lingua straniera della facoltà universitaria di Ingegneria sia proprio il cinese.

E in Italia? Ci sono corsi universitari dedicati allo studio della lingua cinese presso oltre 30 atenei.
In 150 classi italiane di liceo si insegna il cinese (e in diverse centinaia di classi nelle scuole medie).
E’ una lingua sempre più richiesta, tanto che è in corso a livello europeo un progetto all’avanguardia, che trasforma il cinese in materia curriculare, adeguandola alle altre materie sotto il profilo dei programmi di studio, con contenuti prefissati anche per la maturità.

Il Convitto di Tivoli è tra le poche istituzioni scolastiche in Italia a dare l’opportunità di conseguire livelli di certificazione linguistica ufficiale (HSK) fin dalla Scuola Primaria. Per ovvi motivi (l’apprendimento di una lingua è tanto più facile quanto prima se ne approccia lo studio), i nostri alunni potranno conseguire livelli di competenza assai più alti rispetto a quanti intraprendano lo studio della lingua cinese a livello di Secondaria superiore o universitario.

Inoltre, è importante sapere che:

  • Il cinese mandarino è la lingua più parlata al mondo con 1 miliardo e 350 milioni di parlanti, per la maggior parte provenienti dalla Cina. Ovviamente ciò è condizionato dalla demografia cinese, ma per una grande parte dell’oriente il mandarino rappresenta una “lingua franca” tanto da essere parlata anche a Singapore, Hong Kong, Malesia, Indonesia e Taiwan.
  • La Cina è la maggiore potenza economica del mondo quindi conoscere il cinese può convertirsi in uno strumento prezioso per chi cerca lavoro. Da quando la Cina è diventata uno dei principali attori dell’economia mondiale, la domanda di professionisti con esperienze e competenze in lingua cinese è aumentato drasticamente. Un buon livello di cinese offrirà eccellenti opportunità e permetterà di catturare  l’attenzione di potenziali datori di lavoro.
  • La Cina ha una storia ed una tradizione antichissima. È una delle prime civiltà del mondo e scoprire il suo passato è davvero interessantissimo. Studiare il mandarino non solo consente di acquisire competenze comunicative, ma anche di conoscere i personaggi più importanti cinesi, di apprezzarne il cinema e la musica, le tradizioni e le usanze. In breve, con la lingua ci immergiamo anche nella cultura.
  • La calligrafia cinese è un’arte. Con più di 5000 anni di storia, i caratteri cinesi sono stati considerati come una forma di arte. E’ assai piacevole conoscerli.
  • Il cinese è difficile da imparare ma non impossibile. Potremmo paragonarlo ad un puzzle: ogni pezzo è unico, ma è a stretto contatto con gli altri. Studiarlo sarà un buon esercizio per il cervello.

Iscriviti al ConvittoISCRIVITI ORA